CAMPANIA – Sanità, disavanzo ridotto del 50% rispetto al 2010

Diminuisce il debito della sanità in Campania con un recupero di 240 milioni di euro sul disavanzo. Continuando di questo passo, per la fine dell’anno il recupero sarà del 50% rispetto al disavanzo dello scorso anno di 442 milioni di euro. Risultati che, se continueranno nella stessa direzione, potrebbero portare, a partire dal prossimo anno, a interventi di riduzione su Irap e Irpef, automatismi scattati con le sanzioni causate dal deficit. Il recupero sul disavanzo, che nel 2009 era di 773 milioni, é stato possibile in seguito agli interventi messi in campo dalla struttura commissariale per la Sanità campana: piano dei pagamenti, riassetto della rete ospedaliera, riduzione della spesa farmaceutica del 13% e dei costi delle spese di funzionamento, nomine dei manager delle Asl e degli ospedali. E grazie alla riduzione del disavanzo sanitario la Regione Campania ha ottenuto un ulteriore sblocco di risorse di 450 milioni di euro che si aggiunge ad un primo sblocco di 1 miliardo e 21 milioni ottenuto a dicembre dello scorso anno. Restano da sbloccare altri 230 milioni.

Lascia un Commento