CAMPANIA – Sanità. Arriva la ricetta elettronica

Si estende la ricetta medica elettronica in Campania. Al momento sono un migliaio i camici bianchi a utilizzarla, ma da un accordo tra sindacato e Regione l’obiettivo è raggiungere il 40% entro la fine di quest’anno. La trattativa per l’introduzione della ricetta era ferma dal 2003, anno in cui le organizzazioni sindacali firmarono l’intesa con la Regione Campania. Nove anni dopo riprende il dialogo e questa volta sembra la volta buona. Da ottobre Regione e sindacati sono andati avanti con incontri settimanali per affrontare il problema delle schede anziani e per risolvere quelli legati alle diverse note informative che ogni medico di medicina generale inoltra all’Asl di appartenenza. Sono sei milioni i pazienti della Campania. Di questi circa 4milioni e 600mila affidati all’assistenza di circa 4.500 medici di medicina generale. E poi ci sono i pazienti da zero a 14 anni seguiti da circa 1.000 pediatri di libera scelta, che come i medici di famiglia, dovranno eliminare entro il 2015 l’attuale ricetta cartacea.

Lascia un Commento