Campania (SA) – La Finanza ha scoperto sprechi pubblici per 390 milioni

Ammontano a 390 milioni di euro le risorse pubbliche oggetto di sprechi, portati alla luce in Campania dall’attività svolta dall’inizio dell’anno dalla Guardia di Finanza che ha fatto le relative segnalazioni alla Corte dei Conti per danno erariale. Le Fiamme Gialle hanno inoltre effettuato circa 200 denunce all’autorità giudiziaria e 10 arresti per truffe ai danni delle casse pubbliche. La Finanza ha scoperto anche finanziamenti ed aiuti indebitamente richiesti o percepiti per quasi 10 milioni di euro e denunciati 216 tra falsi invalidi e beneficiari di indebite erogazioni.

Sono quasi 500, 486 per la precisione, gli evasori totali scoperti dal Comando Regionale Campania della Guardia di Finanza da gennaio ad oggi. Hanno nascosto redditi per circa 1 miliardo e 200 milioni di euro. Oltre mille, invece, i soggetti denunciati per reati fiscali, ai quali sono stati sequestrati patrimoni illecitamente accumulati per quasi 88 milioni di euro. Dall’inizio dell’anno in tutta la Campania sono stati scoperti 924 lavoratori irregolari, di cui 778 completamente in nero, con conseguente accertamento di otre 52 milioni di euro di ritenute fiscali e contributi non versati. Nell’ambito dei controlli sulla regolarità delle locazioni immobiliari è stato scoperto un imponibile occulto complessivo di circa 7,1 milioni di euro.

Controlli sono in corso sulla regolarità del fitto di una villa in costiera amalfitana, a Praiano, a una turista americana, al costo di 38mila euro per una settimana di soggiorno.

Lascia un Commento