CAMPANIA – Rifiuti, per Legambiente il piano regionale è inadeguato

Critiche da Legambiente Campania al piano regionale dei rifiuti la cui approvazione è attesa oggi in Consiglio. Per l’associazione ambientalista il piano è inadeguato poiché individua il 50% di raccolta differenziata come target riferimento e di conseguenza sbilanciato su termovalorizzazione a discapito di riduzione e differenziata. “Questo piano – sostiene Michele Buonomo, presidente di Legambiente – definisce di conseguenza un fabbisogno impiantistico improntato sul ruolo prevaricante della termovalorizzazione tutto a discapito di politiche di riduzione e differenziazione dei rifiuti”. Buonomo fa appello alla volontà dei consiglieri regionali di maggioranza e opposizione di tener conto delle tante osservazioni in merito. Per Buonomo è assolutamente necessario rivedere il piano in modo che contempli solo scenari con target di raccolta differenziata a partire dal 65%.

Lascia un Commento