CAMPANIA – Porti. Per Caldoro sono i primi datori di lavoro

“I porti di Napoli e di Salerno, sia per la parte crocieristica sia per quella del trasporto merci, sono i primi datori di lavoro della Campania”. A dirlo è il presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro sostenendo che i porti sono quelli che hanno più occupati, più piccole e medie imprese coinvolte, e maggiori potenzialità. “Con il mercato che c’è, se solo fosse organizzato meglio – afferma Caldoro riferendosi in particolare al Porto di Napoli – potremmo avere un aumento di Pil di oltre 1 miliardo”.

Il governatore campano ha poi ricordato che la Regione, con l’Europa e con il Governo, ha previsto un grande investimento sulla portualità e logistica che è il grande progetto europeo. Sul versante della sanità e dei trasporti, Caldoro ricorda che costituiscono il 90% dei bilanci delle Regioni. In questi due settori c’è il grosso dei servizi dati ai cittadini oltre al lavoro e non possiamo, conclude Caldoro, “continuare a offrirli con i tagli nazionali”. Nei trasporti, ad esempio si è arrivati a oltre il 20% dei tagli.

Lascia un Commento