CAMPANIA – Ok a legge caccia, piu’ spazio per fauna migratoria

Nuove norme regoleranno la caccia sul territorio della Campania. Il Consiglio regionale ieri ha approvato a maggioranza il testo unificato sulla “protezione della fauna selvatica e disciplina dell’attività venatoria”. La legge riduce i vincoli burocratici per ottenere la licenza di caccia e aumenta gli spazi concessi per la fauna migratoria, mentre restano invariati quelli per la fauna stanziale. La legge ha abrogato l’articolo 34 dell’ultima Finanziaria regionale il quale prevedeva che l’esercizio della caccia fosse subordinato a prenotazione giornaliera per il territorio.
Alla discussione della legge hanno assistito diverse associazioni regionali di cacciatori in rappresentanza di circa 4
5mila cacciatori presenti in Campania. Ognuno di essi versa, come tassa regionale, 66 euro all’anno per la concessione della licenza di caccia a cui, con l’approvazione della legge, vanno ad aggiungersi altri 31 euro per cacciare la fauna migratoria. In totale, si tratta di circa 4,5 milioni di euro che, ogni anno, vengono versati dai cacciatori nelle casse campane. Parte di essi è destinata alla ripopolazione della fauna cacciata.

Lascia un Commento