CAMPANIA – Odg per l’istituzione della Banca del Tessuto Ovarico

Ordine del giorno bipartisan in consiglio regionale della Campania per istituire la Banca del Tessuto ovarico. Lo hanno firmato tutti i presidenti di gruppo del Consiglio regionale, su iniziativa del consigliere Sergio Nappi. L’ordine del giorno impegna il presidente, Stefano Caldoro, e la giunta regionale, a porre in essere ogni provvedimento necessario all’istituzione della Banca del tessuto ovarico, partendo dal dato che “il 70% delle donne sotto i quaranta anni d’età, affetta da cancro, perde in maniera irreversibile la funzione ormonale e riproduttiva a causa degli intensi trattamenti oncologici”. Il consigliere Nappi spiega che l’unica possibilità offerta alle pazienti con questo tipo di problema è rappresentata dalla crioconservazione degli ovociti e dalla successiva procreazione medicalmente assistita. “Tale soluzione – aggiunge l’esponente del Gruppo Caldoro – presenta delle criticità di natura etica e legislativa, in quanto le degenti sono in balia di un mercato privato condizionato da interessi economici, rendendosi, quindi, necessaria un’alternativa eticamente condivisa da tutti e gestita da un ente pubblico che sia in grado di ripristinare la funzione ormonale e riproduttiva delle giovani pazienti oncologici”.

Lascia un Commento