CAMPANIA – Maltempo, 3mila ettari sotto l’acqua. L’allarme di Coldiretti

Piu’ di tremila ettari di terreno sono sott’acqua nelle campagne del salernitano dove si stimano gia’ danni per decine di milioni di euro per effetto dell’ondata di maltempo che si e’ trasferita al sud con straripamenti ed esondazioni che hanno allagato le campagne circostanti distruggendo serre e coltivazioni e mettendo in pericolo gli animali allevati. E’ quanto emerge da un primo monitoraggio della Coldiretti, nella provincia di Salerno dove i principali corsi d’acqua hanno rotto gli argini. Nella piana del Sele sono andate perdute intere colture di cicorie, cipolle, fragole, ravanelli, rucola, spinaci, cavoli ed insalate destinate ad essere vendute gia’ tagliate e pulite in sacchetto, la cosiddetta quarta gamma, in un territorio che – sottolinea la Coldiretti – e’ leader in Europa per questo tipo di produzioni. In grande difficolta’ anche l’olivicoltura con le olive sbattute a terra dal maltempo proprio nel momento cruciale della raccolta. Nel Vallo di Diano – continua la Coldiretti – sono stati distrutti i campi di erba medica ed altre foraggere destinate all’alimentazione degli animali che rischiano di rimanere senza scorte che sono state distrutte e bagnate nei fienili.  Coldiretti e’ impegnata nell’assistenza alle imprese e sottolinea la necessita’ ed urgenza che la Regione Campania, superando i vincoli del Patto di stabilita’, sblocchi i fondi previsti in Bilancio per la manutenzione e l’esercizio delle opere e degli impianti gestiti dai Consorzi di bonifica.

Lascia un Commento