Campania, le società partecipate da 43 a 6. De Luca “stop ai rami secchi”

Un drastico taglio alle società partecipate è stato inferto dal piano di semplificazione approvato dalla Giunta regionale presieduta da Vincenzo De Luca. Passeranno infatti da 43 a 6 le partecipate della Regione.

“Basta con i rami secchi e le clientele”, ha commentato il governatore campano che parla di “svolta radicale”.

Il piano di riordino, approvato d’intesa con il commissario ad acta, comporterà un risparmio di spesa di 7 milioni di euro all’anno. A regime il personale in organico a queste società partecipate si ridurrà di circa il 15% per un minore costo di circa 30 milioni rispetto ai dati del 2012.

Saranno ridotti, promettono da Palazzo Santa Lucia,  drasticamente tutti i Consigli d'amministrazione. "Non avremo più rami morti o finte aziende da utilizzare per piazzare clienti – ha precisato il presidente De Luca – Saranno tutelati tutti gli occupati, ma tutti dovranno impegnarsi a fondo in una attività lavorativa vera". 

Lascia un Commento