CAMPANIA – Inchiesta Finanza sul precedente Consiglio, si indaga sugli anni 2008-2012

L’inchiesta della Procura della Repubblica di Napoli sul presunto uso irregolare del denaro pubblico stanziato per i gruppi presenti in Consiglio regionale riguarda gli anni dal 2008 al 2012, quindi anche il precedente consiglio regionale.

La Guardia di Finanza sta esaminando le carte che i militari si sono fatti consegnare venerdì scorso nel corso del blitz nella sede del Centro direzionale e che si riferiscono agli ultimi 5 anni. Solo una volta conclusa la prima fase investigativa si potrà capire se ci troviamo di fronte a casi analoghi a quelli riscontrati in altre regioni. I magistrati napoletani, che nei giorni scorsi hanno aperto un fascicolo ipotizzando il reato di peculato, ieri hanno incontrato gli investigatori della Finanza per fare il punto della situazione. I magistrati hanno incontrato anche i colleghi della procura regionale della Corte dei Conti.

E’ probabile che presto saranno ascoltati, in qualità di persone informate dei fatti, i funzionari regionali addetti al settore chiamati ad illustrare il meccanismo relativo alla spesa e alla rendicontazione. Da un primo esame dei bilanci, gli inquirenti hanno verificato che negli ultimi cinque anni le somme di bilancio stanziate non presentano sostanziali variazioni. I fondi sono erogati per tre scopi: l’attività del gruppo, il fondo per la comunicazione e l’assistenza istituzionale.

Lascia un Commento