CAMPANIA – Incendi, per Legambiente “fiamme criminali”

Il presidente di Legambiente Campania, Michele Buonomo, in una nota, commenta gli incendi che stanno colpendo la regione, definendoli “fiamme criminali, una vera e propria emergenza ambientale e sociale che ha prodotto danni incalcolabili”. Per Buonomo il preoccupante aumento del numero degli incendi dimostra come sia necessario continuare a puntare sulla prevenzione e destinare le risorse necessarie alle attività di contrasto ai soggetti che cooperano nella lotta agli incendi boschivi e ai comuni, che già vivono pesanti tagli. Il presidente di Legambiente ricorda inoltre che la Campania è la prima regione in Italia per illeciti riconducibili a incendi dolosi o colposi, con 1.513 illeciti, più del doppio rispetto al 2010 con 49 persone tra denunciate e arrestate. E nei primi tre posti per illeciti riconducibili ad incendi sono due le province campane: dopo Cosenza troviamo al secondo posto Salerno con 556 infrazioni, e terza la provincia di Avellino, entrata per la prima volta tra le prime dieci province con 372 infrazioni.

Lascia un Commento