Campania – In arrivo 3,2 mld dalla Regione per pagare i creditori

La Regione Campania paga i creditori mettendo a disposizione 3 miliardi e 200 milioni di euro. Una prima tranche sarà liquidata già il prossimo dicembre e nel giro di sei mesi e, comunque entro il 2014, assicurano da Palazzo Santa Lucia, saranno liquidate 18mila fatture pregresse emesse da 1.500 fornitori. Oltre 200 gli enti locali interessati.

“Una boccata di ossigeno per tutto il sistema campano delle imprese e non solo – ha annunciato il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro – una immissione di liquidità massiccia che ci consentirà di incidere anche sul Pil regionale per più di 3 punti”. Al milione e 600mila euro già sbloccato nelle scorse settimane, e destinato ai debiti della sanità, si vanno ad aggiungere altri 1,6 milioni che verranno sbloccati lunedì prossimo. I soldi arriveranno da un mutuo trentennale che la Regione Campania accenderà presso il Tesoro, con tasso equiparato al Btp a 5 anni in emissione la prossima settimana. Il tutto nell’ambito del decreto 35, il cosiddetto “Salvaimprese”.

E’ stata definita anche la tempistica: entro sette giorni dalla firma del mutuo arriveranno i primi soldi (circa 600 milioni di euro). La prima tranche di pagamenti verrà liquidata entro 30 giorni, tra novembre e dicembre. Una seconda rata di 230 milioni verrà liquidata tra febbraio e marzo. Entro la fine del 2014 saranno 865 milioni le risorse da distribuire entro il 2014. All’interno di questi fondi ci sono anche i 600 milioni per il piano di rientro dei trasporti. Tra gli enti locali il Comune di Napoli fa la parte del leone con un contributo pari a 50/60 milioni (tra i creditori che verranno soddisfatti anche le cooperative sociali che si occupano di disabili in sofferenza da mesi). I fondi verranno erogati seguendo un ordine cronologico: ci sono imprese che vantano crediti trentennali, si partirà da loro, e poi a scorrere fino a esaurimento dell’elenco.

Lascia un Commento