Campania, il presidente De Luca critica la manovra del governo

Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca critica la legge finanziaria del governo nazionale facendo riferimento alle notizie di stampa secondo cui ci sono gravi tagli alle imprese del Terzo settore, al volontariato e tagli di 800 milioni di euro al Fondo di coesione per il Sud. “Saranno lacrime e sangue per il Mezzogiorno”, dichiara De Luca.

Il governatore poi spiega che c’è “il blocco delle rivalutazioni delle pensioni sopra i 1.500 euro, la sovrattassa automobilistica per le auto di medie dimensioni. E non abbiamo – aggiunge il presidente De Luca – l’ombra di un investimento. Rispetto a questa legge di Stabilità la Regione Campania investe il doppio di quanto investe lo Stato”, così il governatore campano.  


Lascia un Commento