CAMPANIA – Il Consiglio regionale approva la legge sulla violenza di genere

Il Consiglio regionale della Campania oggi ha approvato all’unanimità la legge sulla violenza di genere. Una norma basata fondamentalmente su quattro cardini: i percorsi di assistenza, i servizi territoriali integrati, l’istituzione dell’Osservatorio regionale e il sostegno al mondo dell’associazionismo. Una legge che nasce dal volontà di contrastare un fenomeno molto più vasto di quanto si possa immaginare: una vittima ogni tre giorni dicono le statistiche, peggio di incidenti stradali, guerre o del cancro. “La nuova normativa – dice il consigliere regionale del Pdl e componente dell’Ufficio di presidenza, Bianca D’Angelo – non é solo una legge delle donne per le donne, ma lo strumento di tutti i consiglieri che riconoscono la violenza di genere come una piaga sociale che le istituzioni devono contrastare con forza”. In media una donna su tre in Italia, tra i 16 e i 70 anni, è vittima di aggressioni da parte di un uomo, per lo più il partner o un ex, e nel 63% dei casi succede sotto lo sguardo dei figli. E sono le più giovani le vittime predilette, quelle tra i 16 e i 24 anni, che nella quasi totalità dei casi non denunciano: è addirittura il 96% delle donne a preferire il silenzio.

Lascia un Commento