CAMPANIA – Il Consiglio ha approvato il nuovo Piano Rifiuti

Il Consiglio regionale della Campania ha approvato a maggioranza, e con il voto contrario dell’opposizione, il nuovo piano regionale per i rifiuti. La misura, assieme alla relazione tecnica del Dipartimento delle Politiche Comunitarie, è uno dei documenti richiesti dalla Commissione Europea entro la mezzanotte di oggi per evitare l’avvio di una procedura d’infrazione con pesanti sanzioni nei confronti della Campania per la gestione dell’emergenza rifiuti. Il piano presuppone un punto di partenza che è il 50% come livello medio regionale nella raccolta differenziata già da gennaio 2012. L’obiettivo è quello di arrivare a fine anno al 65%. “Un piano – ha commentato l’assessore regionale Giovanni Romano – che per la prima volta, dopo 17 anni in Campania, stabilisce i fabbisogni dello smaltimento dei rifiuti urbani e detta le linee guida per un modello gestionale che consenta di non sprofondare di nuovo nella crisi”. Romano ha annunciato anche il recupero di 200 milioni di euro da destinare al ciclo dei rifiuti per cominciare la bonifica delle discariche e per dotare la regione di attrezzature di supporto per la differenziata. “Il piano – ha aggiunto l’assessore Romano – dà degli indirizzi, toccherà ai soggetti competenti per legge stabilire i modelli”.

Lascia un Commento