CAMPANIA – Il Consiglio dà la fiducia all’assestamento del bilancio

Il Consiglio regionale della Campania ha votato la fiducia posta dal governatore Stefano Caldoro sulla manovra di assestamento di bilancio e il maxiemendamento collegato. Al momento del voto, l’opposizione, in aperto dissenso, ha lasciato l’aula sottolineando che il ricorso alla fiducia “svuota il Consiglio delle sue prerogative e pone un problema di democrazia”. Secondo indiscrezioni circolate nella sede del parlamentino campano, il Pdl avrebbe subordinato la fiducia al governatore in cambio di certezze in fatto di nomine nelle Asl campane. Caldoro avrebbe fornito rassicurazioni a riguardo, fermo restando che la Giunta si riunirà oggi per decidere sui nuovi dirigenti. La manovra di assestamento si era resa necessaria in seguito alla decisione del Governo nazionale di impugnare alcune misure inserite nella Finanziaria regionale e coperte con un avanzo di amministrazione, riferito al 2010, e che gli ispettori di Tremonti avevano giudicato "presunto" e non reale. Nel maxiemendamento, Caldoro ha inserito norme che rafforzano i poteri del commissario ‘ad acta’ per la Sanità, ruolo che ricopre egli stesso, e misure per l’accreditamento delle strutture sanitarie private.

Lascia un Commento