Campania, i Carabinieri per la tutela agroalimentare di Salerno scoprono alcool nocivo. Sequestro da 22 milioni di euro

 

Inchiesta ad ampio raggio dei Carabinieri Tutela Agroalimentare di Salerno che, con il personale dell’Agenzia delle Dogane di Napoli 2, Salerno e Caserta, hanno intercettato sul mercato alcool non idoneo al consumo umano, sequestrando un intero stabilimento e circa 800 mila litri di alcool,  per un valore complessivo di oltre 22 milioni di euro. Denunciata 1 persona per frode nell’esercizio del commercio di sostanze alimentari nocive.

L’alcool, pur non essendo idoneo al consumo umano e dunque nocivo, era pronto per essere immesso sul mercato con enormi introiti, circa 12 milioni di euro. Gli investigatori hanno individuato lo stabilimento in cui il prodotto veniva realizzato, in provincia di Napoli, e nel corso di una perquisizione hanno scoperto ulteriori 13.000 litri di prodotti e infusi a base di alcool, contenenti sostanze nocive e non ritenuti idonee al consumo umano.

L’intero stabilimento è stato posto sotto sequestro perchè, tra l’altro, privo della prevista Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA).

Proseguono i controlli a largo raggio dei reparti carabinieri tutela agroalimentare – finalizzati al contrasto delle illegalità a tutela del consumatore e degli operatori di settore.

Lascia un Commento