Campania fuori dal commissariamento del settore sanità. Ok dalle Regioni

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

La notizia è di quelle da standing ovation, vista l’attesa. 

Arriva il sì ufficiale dalla Conferenza delle Regioni per l’uscita della Campania dal Commissariamento in sanità. Lo ha reso noto Donato Toma, presidente della Regione Molise, che ha presieduto la seduta. “All’ordine del giorno della Conferenza delle Regioni di oggi c’era una delibera della Regione Campania che chiedeva di uscire dal piano di rientro: abbiamo espresso parere favorevole; andrà alla Stato-Regioni nel pomeriggio. la situazione e’ abbastanza chiara abbiamo discusso ma velocemente, le carte erano molto eloquenti”, ha detto Toma.
Il commissariamento del settore, partito nel 2007, ha creato decisi problemi alla sanità campana. Basti pensare che solo dal punto di vista occupazionale, in tutto questo periodo, sono andati persi circa 45mila posti di lavoro nelle strutture sanitarie, ospedaliere e distrettuali.  

Ad inizio del mese di novembre era stato il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, a rendere noto il primo esito positivo verso l’uscita dal commissariamento, quello del Ministero dell’Economia che congiuntamente con i rappresentanti del Mef e del Ministero della Salute, avevano espresso parere favorevole valutando sia gli adempimenti di carattere finanziario, sia quelli relativi ai Livelli Essenziali di Assistenza (Lea).

L’ok arrivato oggi da tutte le Regioni è da considerarsi passaggio indispensabile per poter sottoporre al Consiglio dei Ministri la richiesta di conclusione del commissariamento. 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.
Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento