Campania – Fondi Ue, l’assegnazione non sarà più nazionale o regionale

Il sistema per l’assegnazione delle risorse nell’ambito della programmazione europea 2014-20 non sarà più nazionale o regionale, ma premierà la prospettiva di integrazione e collaborazione internazionale con altre regioni che la Campania già ha avviato da mesi. Lo ha annunciato il governatore campano, Stefano Caldoro, in un workshop a Napoli sul tema “Campania 2020, internazionalizzazione regionale”. ”In passato – ha spiegato Caldoro – ognuno aveva la certezza di avere certe risorse stabilite. Oggi la prospettiva è di integrazione, rapporti internazionali, partnership che abbiamo creato da mesi con alte regioni italiane per concorrere con altre regioni europee a questi grandi programmi di ricerca”. Caldoro ha chiarito che la scelta verrà fatta da Bruxelles sulla base della qualità dei progetti della capacità di integrazione. Ha poi ha sottolineato la necessità di ‘essere presenti ai tavoli di Bruxelles per intercettare le risorse per la Campania’, ricordando le premialità che la Regione ha avuto nel campo della sanità dall’Europa. “Mercoledì sarò in Belgio – ha concluso – per discutere in particolare sul settore dell’aerospazio, dell’innovazione e dell’agroalimentare”.

Lascia un Commento