CAMPANIA – Erosione, a rischio 166 km di spiaggia

L’erosione costiera, il cemento abusivo e l’inquinamento sono la causa della perdita di una spiaggia ogni anno. A lanciare l’allarme Legambiente Campania, riferendo che in Campania ci sono 166 km di spiaggia colpiti da erosione irreversibile, mentre sono oltre 80 i km di costa non balneabile per inquinamento in Campania. La provincia più a rischio è quella di Salerno, dove ci sono circa 45 km di spiaggia in erosione irreversibile. L’associazione ambientalista ricorda che un km di spiaggia balneabile e attrezzata può garantire un fatturato annuo tra i 2 e i 4 milioni di euro, quindi in un anno il mancato guadagno è di circa 164 milioni di euro. Per denunciare la situazione è in corso fino a domenica l’operazione ‘Spiagge e Fondali Puliti’ con migliaia di volontari impegnati in oltre 30 località per ripulire l’ambiente.

Una risposta

  1. Ake 01/06/2010

Lascia un Commento