CAMPANIA – Elezioni, Pdl vince in Campania dopo anni di centro sinistra

Il Pdl di gran lunga primo partito della Campania col 43,5% e le tre province al voto, Napoli, Salerno e Avellino, sottratte già al primo turno al centrosinistra. Se il Pdl esulta, e festeggia Berlusconi come il più votato a Napoli con oltre 33 mila preferenze, il Pd fa i conti con una disfatta solo in parte annunciata in una regione che negli ultimi quindici anni aveva riservato non poche soddisfazioni al centrosinistra. A livello regionale il partito di Franceschini scende al 23,4%, ben al di sotto della media nazionale e sei punti in meno rispetto al dato delle Politiche di un anno fa quando si fermò al 29,2%. Quanto agli altri, rispettando il trend romano, anche in Campania vola il partito di Di Pietro che si attesta sull’8,9% e cresce anche l’Udc (all’8,7%) che beneficia del risultato personale di Ciriaco De Mita, che a 81 anni torna a Bruxelles dieci anni dopo la prima esperienza. Soddisfacente anche il risultato della sinistra radicale.

Lascia un Commento