CAMPANIA – Elezioni. Cosentino, non vendo la dignità per l’immunità

“Non ho fatto un passo indietro. Ho lottato fino alla fine per ottenere una candidatura, ma non per immunità. Ma non vendo la mia dignità per l’immunità”. Così oggi in conferenza stampa Nicola Cosentino, escluso dalle liste dei candidati del Pdl in Campania, al centro di un caso nazionale negli ultimi giorni. Cosentino sostiene di non voler fare nessuna polemica e di accettare la decisione del partito nonostante si sia in presenza di una "montatura". “Si è montato un caso per evitare che ci potesse essere un mio ritorno in campo”, ha detto. Esclude di aver rubato le liste ma di averne consegnato una parte al commissario campano Nitto Palma. Cosentino ha poi parlato degli aspetti giudiziari che lo riguardano dicendo di essere pronto ad affrontare il carcere con dignità. “Ma in questo momento – afferma l’ex sottosegretario – non ho preoccupazioni perché in un Paese civile in carcere ci va chi é condannato. Io sono sottoposto da due anni a un processo. Dovrei andare in carcere solo per lo sfizio di qualcuno?".

Lascia un Commento