Campania: Edilizia, fallite mille imprese in 5 anni

Sono quasi mille le imprese di costruzione che sono fallite in Campania negli ultimi cinque anni. Duecentoquaranta (240) lo scorso anno, con un incremento del 23% rispetto al 2012.  I dati sono stati diffusi oggi dal Centro Studi Ance Salerno sulla base dell'analisi contenuta nell’Osservatorio Congiunturale sull’Industria delle Costruzioni a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi di Ance nazionale. In termini percentuali il numero di fallimenti in Campania nel comparto delle costruzioni tra il 2009 ed il 2013 è aumentato di quasi il 60%.

Il quadro campano – sottolinea il Centro Studi di Ance Salerno – si inserisce in un contesto nazionale molto difficile per il comparto edile. In Italia le imprese di costruzioni entrate in procedura fallimentare sono passate da 2.160 nel 2009 a 3.106 nel 2013, con un aumento di circa il 44%. Complessivamente in cinque anni i fallimenti nel settore delle costruzioni sono stati circa 13.400 su un totale di circa 61mila nell'insieme di tutti i settori economici: circa il 22% dei fallimenti avvenuti in Italia riguardano le imprese di costruzioni. Il Centro Italia è l'area più colpita con un aumento, tra il 2009 ed il 2013, del numero di imprese di costruzioni entrate in procedura fallimentare del 56%; segue il Sud ed isole con il 49%, il Nord-Ovest con +38% ed infine il Nord-Est con il 34%.

Lascia un Commento