Campania, De Luca contro il mix di vaccini

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber

No al mix di vaccini anticovid. Lo dice il governatore della Campania, Vincenzo de Luca, secondo il quale è necessario fare scelte chiare poiché le vicende degli ultimi giorni relative all’uso del vaccino Astrazeneca cambiano in modo radicale il livello di fiducia, le sensibilità e la stessa disponibilità dei cittadini in relazione alla campagna vaccinale.

Occorre dunque ricostruire il rapporto di fiducia verso lo Stato, oggi fortemente compromesso. “Da oggi, – dichiara il governatore – non somministreremo più dosi di vaccino a vettori virali, a nessuna fascia di età”. Proseguono Pfizer e Moderna.

 

Chi ha fatto la prima dose di Astrazeneca sopra i 60 anni, può completare il ciclo con Astrazeneca.
“Per i soggetti sotto i 60 anni – sostiene De Luca – non si somministrano vaccini diversi dalla prima dose, sulla base di preoccupazioni scientifiche che invieremo al Governo. Sollecitiamo risposte senza le quali manterremo la linea di rifiuto del mix vaccinale”. 

Infine il presidente della Regione Campania auspica che da oggi in poi, da parte degli organi centrali, siano eliminate, nella comunicazione, espressioni del tipo: “è raccomandato”, “è consigliato”, “è preferibile”, ma si dica semplicemente; “è consentito”, o “è vietato”.

 

Per ricevere le nostre notizie in tempo reale, unisciti gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber
 

Lascia un Commento