Campania – Dalla regione 10milioni di euro per la differenziata

L’assessorato all’Ambiente della Regione Campania ha stanziato 10 milioni di euro per la realizzazione di isole ecologiche e centri di raccolta delle frazioni recuperabili di rifiuti da parte dei Comuni che ne sono ancora sprovvisti o per l’ampliamento di analoghe strutture già esistenti. È stato predisposto un bando rivolto alle amministrazioni locali per l’ammissione al finanziamento dei progetti che verranno presentati. "E’ un ulteriore e notevole sforzo finanziario che la Giunta Caldoro compie al servizio del ciclo integrato dei rifiuti , nonostante le risapute difficoltà finanziarie. Otto milioni di euro – ha affermato l’assessore all’Ambiente Giovanni Romano – serviranno a creare nuovi centri di raccolta per le varie frazioni di rifiuti derivanti dalla differenziata, gli altri due, invece, a potenziare e ampliare quelli esistenti. Al fine di garantire un’ottimale attribuzione delle risorse disponibili e sulla base del principio di efficacia ed efficienza, abbiamo stabilito di seguire un criterio proporzionale al numero di utenti: il contributo concedibile è individuato sulla base di soglie rapportate al bacino di utenza servito. Ai comuni più grandi, superiori ai 30mila abitanti, sarà possibile concedere un massimo di 300mila euro. Alle amministrazioni più piccole, al di sotto dei 5mila abitanti, il tetto massimo è fissato in 100mila euro per la realizzazione di nuovi centri di raccolta. Per l’ampliamento di aree pubbliche già attrezzate a tali fini, invece, si va dai 150mila euro massimi per i comuni più grandi ai 50mila per quelli piccoli. Gli enti locali potranno presentare la richiesta sia in forma singola che associata".

Lascia un Commento