Campania: Dal Tar stop all’aumento dell’imposta regionale sui lidi

Tirano un sospiro di sollievo gli operatori della balneazione in Campania. Il Tar, accogliendo il ricorso delle associazioni di categoria ed in modo particolare del presidente di Assobalneari Cecoro, ha disposto infatti la sospensiva del decreto che dava il via libera all’aumento dell’addizionale regionale per chi utilizza, in concessione statale, porzioni di demanio pubblico, in particolar modo quello marittimo, con finalità turistica e con uso di specchi d’acqua. Si tratta di un’incremento che oscillava tra il 100% al 25% dell’importo della concessione, a seconda della classificazione delle località turistiche campane. I balneari restano, comunque, in attesa del giudizio di merito che è stato fissato per il 24 luglio.
L’aumento dell’addizionale regionale sulla concessione demaniale statale era stato deciso lo scorso anno con la Legge finanziaria approvata dal Consiglio della Regione Campania.

Lascia un Commento