CAMPANIA – Dal 2011 trapianti d’organo a rischio

In Campania sono a rischio i trapianti d’organo a partire dal prossimo primo gennaio. La denuncia arriva dai coordinatori locali ospedalieri e delle Asl per i prelievi d’organi e tessuti che invocano l’intervento della Regione per l’applicazione delle delibere riguardanti l’entrata in funzione del Centro regionale trapianti all’ospedale Cardarelli. In particolare, il coordinamento contesta alla Regione la mancata contrattualizzazione del designato direttore della struttura Ernesto Di Florio, nonostante decreti e delibere avessero già stanziato i finanziamenti per l’attività del centro trapianti. Se non saranno applicate le delibere sul Crt, la Campania dovrà fare riferimento per le donazioni d’organi all’Organizzazione centro sud trapianti di Roma. Con tempi dilatati e grave rischio per gli ammalati.

Lascia un Commento