CAMPANIA – Da Cgil, Cisl, Uil e Ugl solidarietà a Caldoro

I sindacati Cgil, Cisl, Uil e Ugl della Campania esprimono grande preoccupazione per i momenti di tensione avutisi ieri nei pressi dell’abitazione del presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro. Una cinquantina di dipendenti dell’Astir hanno infatti tentato di raggiungere la casa del governatore. “Le azioni intimidatorie volte a destabilizzare la coesione sociale – dicono i sindacati – vanno condannate e fermate immediatamente per evitare il ripresentarsi di un clima antidemocratico. La violenza è controproducente, l’unico strumento legittimo e civile di cui i lavoratori possono avvalersi per rivendicare i propri diritti è e resta il confronto e la concertazione”. Nella nota congiunta Cgil, cisl, Uil e Ugl ricordano che il sindacato confederale è da sempre impegnato affinché tutti i livelli istituzionali prendano coscienza dei reali problemi che vive il nostro territorio e si attivino, insieme alle forze sociali, misure non solo emergenziali, come possono essere gli ammortizzatori sociali, ma politiche attive per il lavoro che mirino realmente allo sviluppo della Campania.

Lascia un Commento