Campania: Crollo del consumo di pesce azzurro. UeCoop e Coldiretti lanciano il miglio zero

In Costiera Sorrentina e in Costiera Amalfitana UeCoop Campania e Coldiretti lanciano il “miglio zero” per incoraggiare il consumo di pesce locale, accorciare la filiera e contrastare le importazioni massicce di pesce non italiano. Saranno attivati mercati direttamente in banchina, una filiera cortissima, dai pescherecci ai consumatori in costiera sorrentina, nei porti di Massa Lubrense, Sorrento, Vico Equense, e in costiera Amalfitana tra Cetara e Positano. L’iniziativa intende aiutare i consumatori a scegliere il pesce in modo consapevole, preferendo il pescato fresco e di stagione. Dei mercati a “miglio zero” si parlerà venerdì 1 agosto alle 11,30 presso la Cooperativa Agrituristica La Villanella di Massa Lubrense nel corso dell’iniziativa “Venerdì di magro” organizzata da UeCoop Campania e Coldiretti. Secondo i dati Coldiretti Impresa Pesca, le famiglie campane hanno tagliato il consumo di pesce fresco, con riduzioni a due cifre per alici, spigole, calamari, cozze e naselli. Un crollo che ha messo a dura prova la flotta di pescherecci campani che negli ultimi anni ha perso imbarcazioni e posti di lavoro.

Lascia un Commento