CAMPANIA – Cosentino, dimissioni irrevocabili da coordinatore

Nicola Cosentino si è dimesso da coordinatore del Pdl in Campania. Lo ha annunciato lo stesso parlamentare nella puntata di ieri sera a “Porta a Porta”, dopo che in giornata la Camera ha votato contro il suo arresto. Cosentino si è recato da Silvio Berlusconi al quale ha consegnato le dimissioni irrevocabili da coordinatore campano del Pdl. L’ex sottosegretario è indagato per legami con la camorra. Contro il suo arresto hanno votato 309 deputati e 298 quelli a favore. L’ordinanza del Gip di Napoli confermata dal Riesame, sulla cui richiesta di esecuzione si è pronunciata la Camera, riguarda un centro commerciale fantasma destinato, secondo i magistrati, a procurare voti al sindaco e a riciclare il denaro del clan dei Casalesi. Nella vicenda Cosentino avrebbe avuto un ruolo di rilievo: si sarebbe adoperato infatti per il finanziamento dell’operazione, ottenendo da una banca un finanziamento di oltre cinque milioni di euro poi parzialmente bloccato essendo venuto alla luce che era stato accordato grazie a una falsa fidejussione.

Lascia un Commento