CAMPANIA – Complotto contro Caldoro, la reazione di Castellana

Si dice amareggiata e scandalizzata Martina Castellana, prima candidata transessuale alle ultime elezioni provinciali a Salerno, in merito al complotto che era stato ordito contro Stefano Caldoro e che vede coinvolto anche Ernesto Sica. Ancora una volta, dice Castellana, si utilizza lo spregevole spauracchio del ‘trans’ per colpire qualcuno. Strumentalizzare il popolo dei trans come se fossero appestati da cui stare lontani non è solo un’azione scorretta, ma la manifestazione di una cultura ipocrita e corrotta che vuole far leva su vecchi luoghi comuni, speculando sui trans che spesso faticano a trovare spazio nella collettività. “Sono indignata e protesto – conclude Castellana – in quanto persona, cattolica, medico, vicepresidente della Commissione Pari Opportunità della Provincia di Salerno e trans".

Lascia un Commento