CAMPANIA – Caldoro, il Consiglio forse a 50 componenti

Il governatore della Campania, Stefano Caldoro, pensa che il numero dei consiglieri della Regione possa essere ridotto a 50. Caldoro, partecipando alla Conferenza delle Regioni, ha detto che la spesa è aumentata fino al 2010, poi al suo insediamento è stato effettuato un fortissimo taglio ai costi della politica. Per esempio, le consulenze si sono ridotte dell’80%. Molti benefit, ha poi sottolineato Caldodo, sono stati del tutto azzerati, come i telefonini. Tra i tagli ai costi della politica, Caldoro ha menzionato la riduzione di quasi il 30% agli stipendi dei consiglieri regionali.

“Abbiamo anche ridotto il numero di commissioni – ha aggiunto Caldoro – e, per esempio, in Campania non abbiamo i mini gruppi, quelli cioé composti da un solo consigliere. Tutta – ha spiegato il governatore – l’attività amministrativa è soggetta a una verifica della Corte dei Conti ma si deve aggiungere lo stesso criterio generale anche per le spese forfettarie che hanno Camera e Senato e che di recente hanno cambiato, su questo non c’é dubbio”.

Lascia un Commento