CAMPANIA – Caccia, Tar ferma la pre apertura

Il Tar di Napoli ha bloccato la pre-apertura della caccia nel territorio regionale. La decisione è giunta in assenza del "piano faunistico" che dovrebbe regolamentare sulla base di censimenti e studi scientifici i tempi, i modi e le specie oggetto di caccia. Lo fa sapere il Wwf che aveva presentato il ricorso al tribunale amministrativo contro quanto stabilito dalla Regione Campania. Per i giudici amministrativi "l’assenza del piano faunistico, ossia di un quadro scientificamente attendibile, ha posto in evidenza l’illegittimità di una prassi come la pre-apertura". La caccia ai primi di settembre, sostiene il Wwf, è ritenuta dannosissima ma ogni anno molte Regioni la ripropongono per soddisfare le richieste del mondo venatorio. Tutti i campani dunque che andranno a caccia dal primo al 15 settembre, saranno ritenuti bracconieri a tutti gli effetti, perseguibili quindi dal giudice penale

Lascia un Commento