CAMPANIA – Botti, per Legambiente preoccupano quelli low cost

Anche il mercato clandestino dei botti illegali di fine anno risente della crisi e la preoccupazione è per i botti a basso costo: fuochi pirotecnici artigianali economici ma micidiali. Fuochi a fabbricazione rudimentale e per questo ancora più pericolosi in particolare cipolle e bombe carta. A lanciare l’allarme è Legambiente Campania. “Costano poco, e questi ordigni vengono venduti nelle ultime ore e per il loro basso costo viene garantita a tutti la possibilità di acquistarne in grossi quantitativi”, spiega Michele Buonomo, presidente Legambiente Campania, ricordando che i fuochi legali ed illegali in quei fatidici 30 minuti di guerra allo scoccare della mezzanotte sono una usanza pericolosa che provoca centinaia di feriti, arricchisce il portafoglio della criminalità organizzata ed inquina in modo esponenziale l’aria con il Pm10 causando, dice Buonomo, seri problemi di salute in particolar modo di bambini ed anziani.

Lascia un Commento