CAMPANIA – Bilancio regionale. In tre anni risparmiati 20 milioni

“Il bilancio del Consiglio regionale della Campania è passato dai circa 86 milioni del 2010 ai circa 70 milioni del 2011 al netto dei tagli intervenuti con il Governo Caldoro”. Il dato è stato reso noto dalla Presidenza del Consiglio Regionale, spiegando che “per l’anno in corso sono stati destinati al bilancio del Consiglio regionale 72 milioni di euro”. Il Consiglio regionale della Campania costa ai contribuenti campani mediamente 12 euro pro capite. La Presidenza ha precisato che tutto questo è stato possibile grazie al taglio del 30% dello stipendio base e del rimborso spese, all’abolizione del rimborso per i biglietti dei treni e dell’indennità chilometrica che partiva da un minimo di 100 euro e che poteva arrivare ad un massimo di 2.978 euro. "Forti riduzioni" hanno subito anche le indennità di funzione previste dai presidenti di Giunta e Consiglio, dal vicepresidente del consiglio, così come dei presidenti di Commissione e dai componenti dell’Ufficio di Presidenza.

Oggi il Consiglio regionale approverà provvedimenti, “che vanno nella direzione di un’ulteriore riduzione dei costi, a cominciare dalla drastica diminuzione del personale in posizione di comando, dal taglio del 50% dei fondi destinati al funzionamento dei Gruppi consiliari e del fondo per l’assistenza dell’attività istituzionale, alla riduzione del 25% per le risorse destinate alla comunicazione”.

Lascia un Commento