CAMPANIA – Avis sospende il blocco della raccolta sangue

L’Avis Regionale Campania ha deciso di sospendere lo stato di agitazione che avrebbe portato al blocco delle attività di raccolta sangue a partire da oggi. Una scelta, come scritto ieri in una nota, "dettata dalla volontà di non arrecare ulteriori aggravi e sofferenze ai tanti malati che hanno regolarmente bisogno di sangue", soprattutto in considerazione dell’avvicinarsi del periodo pasquale”. L’Avis fornisce circa il 70% del fabbisogno di sangue nella Regione e il blocco dell’attività di raccolta causerebbe in pochi giorni problemi all’intero comparto sanitario campano eppure finora non ottenuto nessun riscontro da parte della Regione alle perplessità avanzate in alcune missive in merito al mancato coinvolgimento nella designazione del Centro Regionale Sangue né sulla nomina del comitato tecnico-direttivo nel quale legittimamente troverebbe posto il mondo del volontariato sangue in analogia al sistema nazionale.

 

Lascia un Commento