CAMPANIA – Aumentano i costi per gli animali domestici

Avrà un prezzo più alto, in Campania, tenere in casa cani e gatti. Fra le misure decise per ripianare il deficit sanitario dall’amministrazione regionale, spuntano nuove tariffe per gli animali domestici. La registrazione all’anagrafe prima gratuita, ad esempio, costerà 10 euro. Il rilascio del passaporto ne costerà 5. E aumentano anche diverse prestazioni squisitamente sanitarie: come l’antirabbia, che passa da 26,20 a 28 euro. Tra le voci che segnano un ribasso, c’é quella della macellazione: se la si fa a domicilio costa cinque euro in meno al mese. Il decreto del commissario ad acta Stefano Caldoro e del suo vice Giuseppe Zuccatelli, che fissa le nuove tariffe, è del 30 settembre. C’é, però, chi è contrario, temendo che questi sovrapprezzi potranno indurre la gente a non sottoporre gli animali a trattamenti necessari, e già costosi, come ad esempio, i vaccini. "Il superticket su cani e gatti domestici – per il commissario regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli – è un delirio". Già annunciata una protesta degli animalisti la settimana prossima contro la "gabella" che avrà l’effetto, secondo gli ambientalisti, zampe, di "aumentare anche le vaccinazioni illegali".

Lascia un Commento