CAMPANIA – Arresti sui rifiuti. Fimiani, plauso alle forze dell’ordine

“Un plauso alle Forze dell’Ordine e alla magistratura per il lavoro svolto, ma nessun trionfalismo o giustizialismo anti-bassoliniano”. E’ quanto dichiara il Presidente dei Circoli dell’Ambiente, Alfonso Fimiani, commentando i 14 arresti e le indagini che riguardano una quarantina di persone per l’inchiesta sulla gestione dei rifiuti in Campania e, in particolare sullo smaltimento del percolato che sarebbe stato sversato in mare. Associazione a delinquere, truffa e reati ambientali le accuse che hanno portato agli arresti domiciliari, tra gli altri, l’ex Prefetto e Commissario ai Rifiuti in Campania, Corrado Catenacci, e l’ex vice di Bertolaso, Marta Di Gennaro. Tra gli indagati anche Bassolino e l’ex Assessore Regionale all’Ambiente Luigi Nocera. Fimiani in una nota fa una valutazione personale sull’ex Prefetto Catenacci, affermando che si tratta di “uomo di Stato, esempio di integrità ed incorruttibilità, persona onesta ed irreprensibile”. Stento a credere afferma Alfonso Fimiani che possa essere stato coinvolto in una ‘associazione a delinquere’, nel senso più stretto della definizione.

 

Lascia un Commento