CAMPANIA – Apprezzamenti del Ministero sul Pino di Rientro

La Regione Campania ha centrato gli obiettivi previsti dal Piano di rientro avendo ridotto il suo disavanzo di oltre 2/3 passando dai 917 milioni di passività del 2007 agli attuali 271 milioni. E’ quanto emerso durante un incontro ieri al Centro direzionale di Napoli alla presenza del subcommissario alla Sanità Mario Morlacco, del direttore generale dell’Arsan Lia Bertoli, del direttore generale della Programmazione sanitaria del ministero della Salute Francesco Bevere, dei manager delle aziende sanitarie ed ospedaliere della Campania. "Tutte le Regioni non sottoposte a piano di rientro – ha sottolineato Morlacco – hanno, sia nell’ultimo decennio sia nel periodo 2006-2010, incrementato la spesa, mentre al Sud ad un incremento del 15% del primo periodo ha fatto seguito una contrazione della spesa di circa il 2%. La Campania ha invece ridotto il suo disavanzo di oltre 2/3. “Resta la necessità dello sblocco del turn over del personale, oramai largamente condiviso anche dai tavoli ministeriali, perché altrimenti si rischia di mettere in crisi l’organizzazione stessa del sistema sanitario regionale”, ha concluso Morlacco.

Lascia un Commento