CAMPANIA – Ancora due mesi di ossigeno per i lavoratori LSU

Buone notizie per il lavoratori socialmente utili impiegati negli enti pubblici della Regione Campania. Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha infatti autorizzato la proroga delle attività fino al 30 giugno 2013. In sostanza tutti gli enti utilizzatori di lavoratori socialmente utili potranno continuare per altri due mesi ad utilizzare questi lavoratori nelle proprie mansioni. Lo ha comunicato con soddisfazione l’assessore al Lavoro della Regione Campania Severino Nappi, evidenziando che l’INPS ha stabilito l’erogazione del 100% dell’assegno di utilizzo per le prestazioni dei lavoratori socialmente utili, coprendo in questo modo fino al prossimo 30 giugno 2013 le spettanze economiche. Una buona notizia per gli LSU dell’Ente Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano; circa duecento persone, che attendono il rinnovo del contratto a termine per lavori agricoli e forestali. Un eterno discutere per lavoratori che ormai sono quasi giunti all’età della pensione. La situazione degli LSU del Parco infatti è particolarmente grave.
Nel marzo scorso si era tenuto l’incontro tra gli stessi operai, rappresentati anche dal sindacato Autonomi Forestali con la presenza del segretario provinciale, Giovanni De Marco, ed il presidente dell’Ente Parco, Amilcare Troiano, a Vallo della Lucania, per sbloccare l’empasse e permettere, a partire da maggio, l’impiego degli LSU. Nell’occasione furono individuate risorse, per 350mila euro, al fine di fornire una soluzione temporanea alle difficoltà vissute dai precari.

Lascia un Commento