CAMPANIA – AIDS, 2500 sieropositivi

Nella giornata internazionale per la lotta contro l’Aids, si apprende che in Campania sono 2.500 i sieropositivi, 1.900 dei quali in cura presso l’ospedale Cotugno di Napoli. Per discutere di come negli anni sia cambiata la malattia e soprattutto il target dei pazienti colpiti, si è tenuto proprio al Cotugno un convegno nel corso del quale è stato detto che i casi di AIDS diminuiscono non in ragione delle nuove infezioni, ma perché i pazienti non arrivano in quella fase di malattia grazie alle terapie. Il dato preoccupante è che l’infezione negli eterosessuali aumenta enormemente. Chi si ammala non sono più solo i tossicodipendenti e gli omosessuali, l’AIDS è diventata una malattia sociale nel momento in cui ha iniziato a diffondersi anche negli eterosessuali. Rispetto al passato aumentano anche le donne sieropositive, e questo è indice del promiscuità sessuale.

Lascia un Commento