CAMPANIA – Agricoltura, ko la produzione di castagne

"La produzione delle castagne in alcune zone della Campania, che ha punte dell’eccellenza nell’Irpinia e nel salernitano, è di fatto azzerata dopo i nubifragi degli ultimi giorni. Il comparto sta vivendo una delle crisi più gravi degli ultimi decenni, poiché vento e piogge hanno fatto cadere prima del dovuto le poche castagne ancora presenti sugli alberi in seguito all’attacco del cinipede galligeno, un parassita che aveva già decimato la produzione". Lo denuncia il presidente di Confagricoltura Campania Michele Pannullo. "Questa gravissima crisi porterà conseguenze devastanti sia per i produttori che per i consumatori. La filiera castanicola si appresta a vivere una profonda crisi occupazionale, con la perdita di migliaia di posti di lavoro, e la mancanza di prodotto campano aprirà la strada a massicce importazioni dall’estero.

Lascia un Commento