Campania, accordo di flessibilità nell progetto “Donne in terme” tra Sistema turistico Sele/Tanagaro e la Cisal

Il Consorzio del Sistema turistico Sele/Tanagaro e la Cisal hanno sottoscritto un accordo di flessibilità nell’ambito del progetto “Donne in terme”, finanziato dalla Regione Campania all’interno del bando sugli accordi di genere, con il comune di Contursi Terme capofila.

Non solo attività di sostegno alle famiglie, con l’attivazione di ludoteche e servizi durante tutto l’anno per i bambini da 0-36 mesi e 3-12 anni, ma anche attenzione al lavoro delle mamme. Il progetto si inserisce nella realtà economica del Sele-Tanagro dove ci sono tante imprese turistiche ricettive che ruotano intorno alle terme.

Due gli obiettivi previsti dall’intesa: il primo è la “Banca delle ore”, con la possibilità per le lavoratrici di aderire ad un piano di accumulo delle ore lavorate. Attraverso la “Banca delle ore”, quindi, le lavoratrici possono utilizzare le ore accantonate un giorno in momenti in cui hanno bisogno magari di occuparsi della famiglia, anche per piccole attività.

Il secondo obiettivo prevede un impegno anche sulle attività commerciali, dove è possibile attivare una contrattazione di secondo livello per i lavoratori e le imprese che sono in comuni che hanno la definizione di comune turistico. Anche questa seconda misura, contenuta nell’accordo di flessibilità, rappresenta una sperimentazione importante per consentire una migliore gestione del tempo familiare e nel lavoro nel campo del commercio in luoghi turistici.

 

Lascia un Commento