CAMPANIA – A sud troppi giovani con la sola terza media

Campania, Puglia e Sardegna, sono le regioni con la più alta dispersione scolastica e quelle dove è stata emarginata o smantellata la formazione professionale iniziale. In queste tre regioni più del 20% dei giovani tra i 18 e i 24 anni possiede la sola licenza media e ha abbandonato qualunque attività formativa, proprio laddove le aziende reclamerebbero un più stretto legame fra scuola e mondo del lavoro. E’ il risultato di una indagine affidata al Censis dal Centro nazionale Opere salesiane-Formazione aggiornamento professionale, che in Italia gestisce 64 centri di formazione professionale. La ricerca sottolinea che, mentre il tasso di dispersione scolastica fra i 15 e i 18 anni è del 16,4%, in Campania la percentuale sale quasi al 20%, e in Puglia e Sardegna è del 18%. Un netto peggioramento si è avuto in Campania, fra il 2006 e il 2007, quando il tasso di giovani fra i 18 ed i 24 anni con la sola licenza media e non più in formazione è passato dal 27,1% al 29%. Proprio in queste regioni, un’indagine Excelsior mostra un’elevata richiesta da parte delle imprese di figure professionali di base. Ciò significa che, in aree dove la disoccupazione è un fenomeno particolarmente rilevante, circa un quarto o un terzo dei potenziali posti di lavoro disponibili potrebbero essere appannaggio di qualificati nel circuito della formazione professionale.

 

Lascia un Commento