In Campania 6mila revisioni false a bus e mezzi pesanti in un anno

Ogni anno in Campania vengono effettuate circa 6mila revisioni false a bus e mezzi pesanti, viaggiando regolarmente quando non possono farlo.

Il dato viene riportato dal quotidiano Il Mattino ed è stato reso noto nel corso del processo in corso ad Avellino, sulla tragedia del pullman che il 27 luglio 2013 precipitò da un viadotto dell’A16, a Monteforte Irpino, provocando la morte di 40 persone. Quel bus non era mai stato revisionato.

Si calcola che dal 1° luglio 2013 al 30 giugno 2014 sono state oltre 6mila le pratiche evase in Campania attraverso l’inserimento di dati fittizi nel sistema informatico del Ministero delle Infrastrutture; in una sola giornata si è arrivati a produrre 500 certificazione false. A processo, davanti al Tribunale di Napoli, due funzionari della Motorizzazione napoletana, uno dei quali licenziato.

Lascia un Commento