CAMPANIA – 4 milioni per la prevenzione del rischio sismico

Tre milioni e 700mila euro sono disponibili quest’anno per la prevenzione del rischio sismico in Campania, in base all’Ordinanza della presidenza del Consiglio dei ministri del novembre scorso.
Saranno destinati agli edifici pubblici strategici e alle attività di studio di carattere geologico che consentono di valutare meglio la risposta del terreno in caso di evento tellurico. Trattandosi solo della prima tranche, che è assai limitata, la Regione ha scelto di investire i fondi innanzitutto sugli edifici e le infrastrutture pubbliche strategiche.
L’assessore regionale Cosenza ha precisato che sarà predisposta una richiesta di manifestazione d’interesse alla quale i Comuni dovranno aderire. Dall’anno prossimo, con le nuove tranches di finanziamento, sarà possibile pensare agli edifici privati che ricadono nei Comuni a più alto rischio sismico.

Lascia un Commento