Camorra, estorsioni ai fiorai dal clan Cesarano. Fra gli 8 arresti anche due nel Salernitano

Ci sono anche due personaggi del Salernitano fra le 8 persone arrestate questa mattina nel corso dell’operazione di Carabinieri e Guardia di Finanza di Torre Annunziata. Secondo gli inquirenti della DDA, sono elementi di spicco del “clan Cesarano” di Castellammare di Stabia.

I destinatari dei provvedimenti restrittivi sono accusati di estorsione e lesioni personali nei confronti di imprenditori del cosiddetto “mercato dei fiori”, la zona florovivaistica più importante del sud-Italia, attiva tra i comuni di Castellammare di Stabia e Pompei. I fiorai che non pagavano il pizzo al clan venivano picchiati. E’ una delle circostanze emersa nell’ambito delle indagini iniziate nel 2014, in concomitanza con la scarcerazione del boss del clan Cesarano Luigi Di Martino, detto “o’ profeta”.

Complessivamente le forze dell’ordine hanno eseguito quattro arresti in carcere e quattro arresti ai domiciliari. I due salernitani coinvolti sono un 44enne, di Salerno, ed un 40enne di Battipaglia. Entrambi sono finiti ai domiciliari.

Le indagini hanno consentito di individuare gli esattori del clan i quali pretendevano che le somme venissero consegnate dalle vittime il giorno 10 di ogni mese. L’attività investigativa coordinata dalla Dda ha anche consentito di scoprire che il clan aveva messo in piedi rapporti di amicizia con un’altra fazione camorristica, quella dei Pecoraro-Renna, operativa nella piana del Sele e nell’alto Salernitano. Gli indagati avevano anche fondato una società di intermediazione e trasporti.

L’obiettivo era ottenere il monopolio delle spedizioni di fiori, bulbi e vasellame provenienti dai Paesi Bassi e diretti al mercato dei fiori.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento