Camerota (SA) – Indennità indebite, nei guai tre dipendenti comunali

Nei guai tre dipendenti del Comune di Camerota per aver percepito indennità indebite. Il caso è stato sollevato dal responsabile dell’ufficio Ragioneria del comune della costa cilentana in occasione della ricostruzione di carriera ai fini pensionistici dei tre dipendenti. Le indennità che ammontano a circa 160mila euro, sarebbero state percepite tra il 2004 e il 2009, prima dell’insediamento dell’attuale sindaco Domenico Bortone. Con una delibera di giunta, il comune di Camerota ha quindi avviato l’iter per la restituzione delle somme da parte dei dipendenti segnalando contemporaneamente la vicenda alla Corte dei Conti. Il sindaco Bortone ha dato incarico all’ufficio di Ragioneria di effettuare nuove verifiche per l’eventuale individuazioni di altre indennità "indebite".

Lascia un Commento