Camerota – Nuova chiusura della “Mingardina” per caduta massi

Torna il maltempo e puntualmente scatta l'allarme frane nel Cilento. Da stamane è chiusa al traffico la Mingardina, strada provinciale che collega la Cilentana alle località costiere di Camerota a Palinuro. Questa notte due grossi massi si sono staccati dal costone roccioso che va a strapiombo sulla carreggiata, subito dopo la galleria all’altezza del bivio che immette sulla variante del Ciglioto per San Severino di Centola. Il primo masso è finito sul greto del fiume Mingardo l’altro, invece, è rimbalzato sull’asfalto prima di frenare la sua corsa contro il guard-rail. Code e disagi stamani per gli automobilisti e per gli autobus pieni di pendolari e studenti che hanno dovuto fare dietro-front e cercare percorsi alternativi. Sul posto i tecnici del comune sono al lavoro. Si attendono i rocciatori della Provincia di Salerno che dovranno decidere modalità e tempistica dei lavori sul tratto di strada chiuso al traffico. E ci sono stati momenti di caos quando stamane qualcuno ha improvvidamente aperto al traffico la strada senza l’autorizzazione della polizia provinciale. La situazione è subito stata ripristinata dagli uomini dell’Anas. Ora si attende l’arrivo di una ditta con in dotazione alcuni blocchi di cemento per chiudere l’arteria viaria. Chi deve raggiungere Palinuro e Camerota dovrà proseguire lungo la strada provinciale 430 uscendo allo svincolo di Centola. Per chi si trova nel Golfo di Policastro il percorso alternativo si allunga ulteriormente lungo la strada statale 18 fino al bivio per Scario e qui proseguire per San Giovanni a Piro fino a Lentiscosa e Marina di Camerota.

Lascia un Commento