Camerota fuori dalla Yele. Ecco le ultime decisioni per la raccolta dei rifiuti

Il Comune di Camerota ha deciso per la fuoriuscita dal consorzio dei comuni gestiti dalla Yele, la società di raccolta e trasporto rifiuti.

Ad annunciarlo è proprio il primo cittadino, Mario Scarpitta, con un’ordinanza del 29 giugno scorso.

L’ente ha deciso di affidare, in via temporanea ed urgente, il servizio di igiene urbana fino al 30 settembre di quest’anno. La nuova società si occuperà di raccolta, trasporto e conferimento, presso gli impianti autorizzati, dei rifiuti soldi urbani ed assimilati. La raccolta differenziata verrà effettuata ancora porta a porta. «Ma presto ci saranno diverse novità» così hanno detto il sindaco e il delegato all’Ambiente, Saturno.

Il Comune di Camerota aveva espresso già volontà di uscire dal consorzio da gennaio scorso affermando di non voler più assicurare il servizio per l’area di Camerota.

Il servizio è stato affidato per tre mesi alla ditta Sarim con sede in Salerno. La ditta è la stessa che si occupa della raccolta e dello smaltimento di rifiuti nel vicino Comune di San Giovanni a Piro.

Lascia un Commento